top

Libri del mese

Una gioia di nonsense

Perché abbiamo bisogno del comico e dell’assurdo? Da dove viene l’interesse per una forma poetica così poco convenzionale come il nonsense? Andare oltre il pensiero razionale, accogliere il senso nudo dell’esistenza ha un effetto liberatorio, salvifico, persino gioioso.

 

La parola viva di Ma Anandamayi

La splendida testimonianza di Abraham Jakob Weintraub, il medico francese che per oltre trent’anni ha vissuto accanto a Mâ Anandamayî. Il libro riporta le parole vive di Mâ Anandamayî, selezionate a partire da un’antologia in lingua bengali, Vangmay Mâ, per la prima volta presentate in italiano.

 

 

 

Articoli correlati


feed-image Feed Home Articoli
MC Editrice - Articoli
A questa sezione appartengono le diverse categorie di articoli.

Jacques Vigne seminario camminata meditativa PDF Stampa E-mail
Progetti
Scritto da MC Editrice   
Martedì 26 Giugno 2018 09:11

Nel suo recente passaggio a Milano nel maggio 2018, Jacques Vigne ci ha parlato della camminata meditativa, nel più ampio contesto della meditazione laica. Proponiamo un breve estratto dal seminario tenuto presso Frigoriferi Milanesi. Una esposizione completa si può trovare nel libro L'urgenza di una meditazione laica 

 

 

 
Le poesie giovanili di Paolo De Benedetti PDF Stampa E-mail
Articoli
Scritto da MC Editrice   
Martedì 13 Febbraio 2018 10:23

Sul numero 160 (ottobre - dicembre 2017) di Studi Fatti Ricerche, rivista di SeFeR, è stato pubblicato l'articolo di Giusi Quarenghi sulle poesie giovanili di Paolo De Benedetti.

Lo riportiamo qui

 

Leggi l'articolo

 
Come si costruisce una cavigliera PDF Stampa E-mail
Articoli
Scritto da MC Editrice   
Martedì 24 Ottobre 2017 10:57
Le cavigliere sono strumenti di accompagnamento molto diffusi e popolari.
I materiali con cui si costruiscono, oltre alla corda, sono i più vari: conchiglie, campanelli, frutti e semi tropicali seccati e svuotati, tappi a corona di bottiglie.
 
 

Si intreccia un bracciale di corda che ha dimensioni variabili, perché le cavigliere si possono infilare alle braccia, alle gambe o appoggiare sulla spalla.

Si bucano poi tutti gli oggetti scelti e si fissano con un nodo a un capo di una corda fatto passare dal buco. L’altro capo si intreccia al bracciale da cui esce per essere agganciato, con un secondo nodo, a un altro elemento.
Si ottiene così un bracciale da cui pendono, a due a due, tutti gli elementi che, agitati, risuonano.
 
Questo ed altri strumenti sono raccontati in Quando il tamburo creò il mondo
 
Un mondo suonato PDF Stampa E-mail
Articoli
Scritto da MC Editrice   
Martedì 29 Agosto 2017 10:06

Un mondo suonato, ballato, cantato e... costruito con le proprie mani, strumento dopo strumento. 


In un momento in cui tutti quanti e i giovani, in particolare, ricercano e "consumano" musiche delle più diverse provenienze e provano un gran gusto per le mescolanze e le ibridazioni, ci si propone di offrire innanzitutto un contributo per contestualizzare i vari repertori e le varie esperienze musicali. Ogni musica ha infatti un suo alfabeto, è il risultato di un processo culturale e quindi parte da condizioni diverse e mira a funzioni diverse. 
Cominciare a riconoscere e a considerare questi alfabeti e le narrazioni che li precedono è un buon passo per intendere — e anche per decidere di "interpretarle" creativamente — le musiche dei vari popoli insieme alle loro vitali diversità. Per imparare a conoscere e a riconoscere l'esistenza di "altri immaginari" che si rivelano anche nell'arte di progettare e costruire gli strumenti musicali. Ripercorrere, in un concreto lavoro di gruppo, questo percorso che unisce le tecniche artigianali alle conoscenze acustiche e musicali, può esser parte di un augurabile cammino di dialogo interculturale. 
La collana propone un percorso in più tappe nei differenti universi sonori, aperto ai bambini e ai ragazzi dai 10 ai 16 anni e, nello stesso tempo, agli insegnanti e agli operatori culturali per conoscere la musica dei vari popoli del mondo e per realizzare gli strumenti, dai più semplici ai più complessi in laboratori del fare. 
In ogni volume si intrecciano diversi piani di lettura: una parte narrativa che raccoglie i miti di creazione del mondo e di esorcismo dalle paure ancestrali legati a ogni strumento; una parte informativa sulla storia della loro nascita, diffusione e particolarità sonore; una parte descrittiva della costruzione degli strumenti da utilizzare durante i laboratori. Numerose attualizzazioni, sia nella parte narrativa sia in quella descrittiva e iconografica, a cui si aggiungono una sezione dedicata alla danza, e delle schede sulle nuove tendenze della musica oggi, sollecitano l'interesse dei ragazzi e la contestualizzazione in percorsi educativi. 
 
 
 
« InizioPrec.1234Succ.Fine »

Pagina 1 di 4

Accedi

Per avere accesso a tutte le aree, i contenuti e il negozio del nostro sito, REGISTRATI o accedi qui.





E' gratis e sicuro!

bottom
top
bottom

Creative Commons License MC Editrice s.a.s. - Via Vigevano, 45 Milano IT - CF e P.I.: 11073520154. Si accettano i Termini di utilizzo. Powered by Joomla!