top

Libri del mese

 

Sentieri himalayani

Sette racconti di viaggio ed altrettanti itinerari in una delle regioni più suggestive e sacre del pianeta, con una guida d’eccezione come Jacques Vigne. Medico psichiatra, ricercatore, maestro di meditazione, per la prima volta, e per il pubblico italiano, raccoglie in un libro le sue esperienze di viaggiatore e di guida sui sentieri himalayani.

 

Una gioia di nonsense

Perché abbiamo bisogno del comico e dell’assurdo? Da dove viene l’interesse per una forma poetica così poco convenzionale come il nonsense? Andare oltre il pensiero razionale, accogliere il senso nudo dell’esistenza ha un effetto liberatorio, salvifico, persino gioioso.


feed-image Feed Home
Searching for a book? Visit our Online bookshop!
Banner
Look at the catalogue of all our titles, sort them as you prefer, view only one serie or search for the title you are looking for! Want to buy it? Add to cart and go to the checkout!
ECCEZIONALE PROMOZIONE! Fai acquisti per almeno € 40 e le spese di spedizione saranno GRATUITE!
MC Editrice: the publisher of intercultural dialogue in Milan
2022. Perché l'anno sia buono PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Monday, 24 January 2022 13:21

Non è facile augurare buon anno nel periodo che stiamo attraversando ma si possono augurare e consigliare percorsi e azioni perché l'anno possa essere buono.

 

DIVIDENDO PER LA PACE

Nel corso della 26esima Conferenza Onu sul cambiamento climatico, a creare ulteriori difficoltà sulle decisioni di mettere in campo azioni concrete per ridurre il riscaldamento globale sono arrivati i dati sui costi della riconversione che, secondo i calcoli di diversi esperti, si attestano su circa 44mila miliardi di dollari entro il 2050. Una somma enorme. Eppure inferiore alla spesa in armi prevista, al ribasso, fino alla metà del secolo, ovvero 58mila miliardi.

Guardiamo i dati. Lo scorso decennio si è chiuso con un costante incremento delle spese militari. La produzione di armamenti è salita dai 439 miliardi di dollari del 2011 ai 531 del 2020 con un aumento del 21%. I proventi per la difesa militare, secondo lo Stokholm international peace research institute (Sipri) sfiorano ormai i duemila miliardi l’anno, +87 per cento rispetto al 2001.

Proprio a partire da questi dati di fatto, oltre cinquanta premi Nobel e presidenti di Accademie della scienza nazionali hanno lanciato la campagna per il "Dividendo della pace". I firmatari chiedono ai governi di tutti gli Stati Onu di «avviare trattative per una riduzione concordata della spesa militare del 2 per cento ogni anno, per cinque anni». In questo modo, «enormi risorse verranno liberate e rese disponibili, il cosiddetto "dividendo della pace", pari a mille miliardi di dollari statunitensi entro il 2030». La metà dovrebbe essere impiegata per creare un fondo globale gestito dalle Nazioni Unite per lottare contro pandemie, cambiamento climatico e povertà. La metà restante resterebbe ai singoli Paesi. «In questo momento, il genere umano si trova ad affrontare pericoli e minacce che sarà possibile scongiurare solo tramite la collaborazione», concludono: «cerchiamo di collaborare tutti insieme anziché combatterci».


cover pace per vivere

Credo fermamente che la libertà acquistata con lo spargimento di sangue o con l’inganno non è libertà.
 M.K. Gandhi
 
Dobbiamo imparare una difficile lezione: l’umanità avrà un futuro vivibile quando i nostri comportamenti negli affari mondiali si baseranno sulla giustizia e sul diritto e non sulla minaccia della forza. (…). Un pacifismo che non lotti attivamente contro gli armamenti nazionali è impotente e merita di restarlo.
A.Einstein



VEDERE CHIARO PER UNA GIUSTA AZIONE

“E’ un po’ difficile – scrive Jacques Vigne augurare buon anno in questo periodo in cui il clima generale è fatto di paura, di divisioni, di ricerca di capri espiatori, di occultamenti e autoritarismi. Si trovano molti messaggi contraddittori nelle comunicazioni dei media, in quelle dei politici e anche da parte degli stessi medici da cui ci si attenderebbe la comunicazione di dati scientifici. Per la gente comune come per i professionisti è difficile raccapezzarsi. Ciononostante il fatto di consultare -come del resto molti fanno- canali di informazione alternativi e di qualità, aiuta a vedere più chiaro. Quando si parla di auguri occorre distinguere un pensiero positivo ingenuo e superficiale come una sorta di bacchetta magica che tende a negare la realtà e il vero pensiero (atteggiamento) positivo che parte dalla realtà e aiuta, appunto a partire da questa, a sviluppare cambiamenti utili. Quando si è prigionieri della rete di lamentele veicolate dai mezzi di informazioni e dai discorsi di molta gente si tende a dimenticare ciò che funziona in noi e dentro la società.

Come fare, allora, affinché questi auguri siano riempiti di senso e sortiscano un reale effetto di trasformazione? Integrandoli con una pratica di meditazione profonda.

Si ritorna sulla definizione di meditazione del maestro zen Wanchi: “affrontare, distendersi, trovare il proprio equilibrio”. A partire da questo la giusta azione arriverà istante dopo istante come l’acqua che sgorga chiara dalla sorgente momento per momento”.

 

cover meditazione laica

Meditare è riciclare. Nei pensieri del passato che ci ossessionano e in quelli del futuro che ci angosciano è racchiusa una grande energia: saperla riutilizzare in modo diverso sarà una buona ecologia interiore che ci consentirà anche di fare grandi economie.

 

 

 



 

Last Updated on Tuesday, 25 January 2022 02:25
 
Vaccini diversi, controllati e per tutti: sarebbe possibile PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Tuesday, 14 December 2021 16:23
“Il mondo non sta producendo tutti i vaccini che potrebbe. Ogni azienda che ne ha la capacità dovrebbe farlo. Ma dopo aver pagato Moderna, Johnson&Johnson e Pfizer Biontech per sviluppare i loro sieri, i governi di Stati Uniti e Germania non vogliono costringere queste aziende a condividere la loro tecnologia. Se i governi non cambieranno la loro posizione, le aziende continueranno a sfruttare il loro potere monopolistico…”

Joseph Stiglitz, Internazionale, 10 dicembre 2021

 

Il 30 novembre scorso l’Organizzazione mondiale del commercio (Wto) avrebbe dovuto riunirsi per decidere sulla sospensione temporanea dei brevetti farmaceutici durante la pandemia, ma l’incontro è stato rinviato con la motivazione della diffusione della variante omicron. E proprio il continuo emergere di nuove varianti del Covid19 rappresenta l’ulteriore decisivo motivo per porre fine a una aberrante situazione di monopolio. E consentire la libera ricerca di vaccini efficaci, sicuri e per tutti. Si continua a richiamare, anche e soprattutto nelle ultime settimane da parte del governo italiano e della stampa, il principio della libera concorrenza, ma su una questione cruciale per la vita e la salute, istituzioni sanitarie e cittadini non possono di fatto esercitare alcuna libera scelta. Non solo, alla situazione di monopolio si aggiunge quella di completa esenzione di responsabilità delle aziende per gli eventuali danni derivanti dalla somministrazione. Come è stato possibile?

Last Updated on Tuesday, 14 December 2021 16:46
Read more...
 
PAOLO DE BENEDETTI, POESIA DELLA MEMORIA PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Monday, 22 November 2021 12:34

PAOLO DE BENEDETTI, POESIA DELLA MEMORIA

 

Allor vanì la terra e l’acqua, tutto

sparve, e restò solo con me il dolore

 

Sabato 4 dicembre ad Asti, presso la Biblioteca, in occasione del quinto anniversario dalla morte, sarà presentato il libro Cantano tutti i ricordi, che raccoglie le poesie scritte da Paolo De Benedetti nel periodo di guerra e qui accompagnate dalle immagini originali di Francesco Santosuosso.

La presentazione sarà registrata e disponibile sul canale youtube della Biblioteca.

Scarica qui il comunicato.

Last Updated on Sunday, 28 November 2021 19:38
Read more...
 
DDL CONCORRENZA: ANCHE DELL’ACQUA SI FA MERCATO VIOLANDO I REFERENDUM PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Friday, 12 November 2021 12:46

DDL CONCORRENZA: ANCHE DELL’ACQUA SI FA MERCATO VIOLANDO I REFERENDUM

 

Con il disegno di legge (DDL) approvato il 4/11/2021 dal Consiglio dei Ministri in materia di concorrenza e mercato il Governo si è mosso in modo molto invasivo sui servizi pubblici locali, nessuno escluso: dai trasporti ai rifiuti e all’acqua potabile.

Il principio ispiratore dell’intervento è di nuovo il liberismo spinto, come se la gestione mercantile adottata sistematicamente negli ultimi lustri e, soprattutto, durante la pandemia, non avesse dimostrato chiaramente il fallimento della ricetta. Ciononostante viene esaltata la privatizzazione dei servizi e l’affidamento al mercato come il toccasana “per rafforzare la giustizia sociale, la qualità e l’efficienza dei servizi pubblici, la tutela dell’ambiente e il diritto alla salute dei cittadini” (articolo 1).

Se il DDL verrà tradotto in legge dal Parlamento nessuno dei servizi locali potrà rimanere nella gestione pubblica. Nessuna eccezione è prevista, neppure per l’acqua: il servizio idrico è equiparato in tutto e per tutto a qualunque altro servizio gestito in forme e con finalità puramente mercantili.

Last Updated on Wednesday, 17 November 2021 11:58
 
Ecoturismo o Egoturismo? La mente del viaggiatore PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Thursday, 10 December 2020 12:00

Ecoturismo o Egoturismo? La mente del viaggiatore

 

 

di Michela Bianchi

 

Quante domande abbiamo cominciato a porci circa vent’anni fa, decidendo di dedicare un’intera collana al tema del viaggio!

E’ possibile viaggiare per il mondo senza venir schiacciati dalle nostra stesse impronte?: ci domandavamo all’inizio del primo libro, L’arte del Viaggio. Ragioni e poesia di un turismo sostenibile (1998), mettendo in evidenza il contrasto, drammatico, che rassegna il turista occidentale a essere vittima o colpevole di inquinamento e sfruttamento.

Già allora la contrapposizione fra turismo fautore di progresso e turismo fattore di degrado socio-ambientale appariva insuperabile e sempre più urgente la necessità di indagare i meccanismi e individuare le possibilità di cambiamento.

Continua a leggere l'articolo... 

 

Last Updated on Thursday, 10 December 2020 12:02
 
Continuare a pensare durante i giorni di crisi. La “tenuta” dell’operatore PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Friday, 22 May 2020 08:30

Continuare a pensare durante i giorni di crisi. La “tenuta” dell’operatore

Pubblicato il 1 maggio 2020 su DIALOGHI MEDITERRANEI

di Alfredo Ancora

 

20 aprile

Una “sosta” obbligata?

Quando il tempo scorre nelle sue forme obbligatorie, irrompe il pericolo di vivere senza pensare soprattutto per chi fa il nostro lavoro. Bruno Callieri [1], maestro indiscusso della psichiatria italiana, diceva: «La vita vissuta dell’uomo ha la struttura della via, cioè il suo “qui-ora” si costituisce sempre mediante un “da-dove” e un “verso-dove”». Seguendo questo suggerimento cerchiamo di descrivere “un idea” di percorso un po’ speciale, necessariamente in process, nei viottoli del pensiero di noi, “tecnici della salute mentale”, in questi giorni (marzo-aprile 2020). Un andamento necessariamente a zig-zag perché interessa anche noi come “persone comuni”, prima, durante, forse anche dopo la pandemia-pan-demonio, fonte di caos e dis-ordine nei nostri atteggiamenti mentali e nelle nostre “intoccabili” (almeno finora) condizioni di vita.

Il nostro passato lo conosciamo (formazione, vissuti personali, professionali etc.), il durante lo stiamo vivendo fra mille contraddizioni di chi sta dentro e deve stare anche fuori [2]. Il futuro non possiamo prevederlo interamente, ma forse possiamo prepararci! Andremo incontro ad un periodo di cui non possiamo immaginare il prodotto finale “psichico ed esistenziale” a meno che non ci si lasci andare a ipotesi “tranquillizzanti” del tipo tanto tutto tornerà come prima.

Dovremmo partire dal concetto di crisi, più precisamente dalla crisologia, scienza della crisi, che il novantanovenne Edgar Morin [3] considera come possibilità di cambiamento e non solo nell’accezione negativa in cui comunemente viene considerata. Infatti, nella sua ultima intervista (aprile 2020) commentando la situazione attuale intravede in questa crisi «la possibilità di riconquistare il tempo interiore “come una sfida politica, ma anche etica ed esistenziale»

 

 

Leggi il resto dell’articolo

 

 

Last Updated on Friday, 22 May 2020 09:39
 
Il cambiamento climatico del ciclo dell’acqua PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Thursday, 23 April 2020 20:18

Il cambiamento climatico del ciclo dell’acqua

Di Giovanni Molina dottore agronomo, direttore di DINAMO (Distretto neorurale delle tre acque di Milano)

 

Un lavoro di studio effettuato dal Parco del Ticino e dall’Associazione di Irrigazione Est-Sesia ci porta a riflettere sui cambiamenti delle dinamiche del ciclo dell’acqua nel bacino idrico del Po, in particolare nella sua parte alta ovvero la pianura irrigua risicola nella porzione nord ovest del Bacino. Il lavoro è stato presentato nel corso del convegno svoltosi a Milano, a Palazzo Isimbardi il 20 febbraio scorso, dal titolo Agricoltura, collettività e clima.

 

La lettura della quantità di precipitazioni nell’arco dell’anno effettuata su diverse stazioni meteorologiche ci dimostra che il cambiamento climatico non ha diminuito la quantità d’acqua che cade dal cielo, ma ha cambiato le dinamiche temporali e distributive del fenomeno pioggia: piove in modo più intenso e per tempi più ristretti, quindi in modo più violento e, in parte con diversa distribuzione spaziale.

 

Leggi il resto dell’articolo

 

 

Last Updated on Friday, 24 April 2020 10:55
 
sostieni mc PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Thursday, 10 December 2020 12:06

Puoi leggere questi approfondimenti grazie ai contributi volontari del gruppo di studio di MC. Se sei interessato a quanto produciamo, e continueremo a diffondere, pur nelle difficoltà anche economiche di questo momento, sostienici. 

Puoi farlo, secondo le tue disponibilità, con un contributo come donazione liberale. Invia una mail con i tuoi recapiti e quando sarà possibile riprendere l'attività editoriale e le spedizioni sarai ricompensato con alcuni libri in omaggio del nostro catalogo.

 

Iban: IT39R0307501603CC8000490144

Causale: donazione liberale

Last Updated on Thursday, 10 December 2020 12:07
 
Miliardi per distruggere o aiutare la biodiversità PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Thursday, 26 November 2020 11:50

Miliardi per distruggere o aiutare la biodiversità


I soldi pubblici di cui si parla sono quelli della Pac (Politica agricola comunitaria) 
una politica molto ben finanziata, che oggi pesa per un terzo dell’intero budget UE con 60 miliardi all’anno. Ebbene la PAC che rappresenta il più grande programma di sussidi diretti esistente al mondo, 390 miliardi per il periodo 2021-2027, oltre un terzo del bilancio Ue, è stata oggetto di una proposta di revisione da parte della Commissione nel 2018, in anticipo sull'approvazione del budget europeo 2021- 2027 di cui fa parte. La riforma  proposta aveva lo scopo di premiare con i sussidi una transizione verso la sostenibilità e quindi di ridurre l’inquinamento provocato da agricoltura e allevamenti intensivi. Il 20 ottobre la proposta è stata discussa in sede di Europarlamento. Cosa è successo?

 

Leggi l'articolo completo 

Last Updated on Thursday, 10 December 2020 11:57
 
EUROBOND: perché sono l’unica soluzione praticabile PDF Print E-mail
Written by MC Editrice   
Wednesday, 06 May 2020 10:47

EUROBOND: perché sono l’unica soluzione praticabile

Dati, numeri e problemi in gioco

di Marco Manunta

 

La pandemia e le sue conseguenze economiche

L’impatto della pandemia sulle economie dei paesi colpiti, in pratica del mondo intero, sarà superiore a quello della crisi finanziaria del 2008.

Anche i paesi che fino al febbraio scorso vantavano indici economici positivi sono già in recessione: basti pensare agli Stati Uniti, la maggiore economia mondiale.

Nessun dubbio che il sostegno alle economie dovrà essere fornito dagli stati, ma i capitali da mettere in campo sono enormi.

Il problema comune è, dunque, il reperimento delle risorse necessarie per assicurare le prestazioni sanitarie, la produzione di beni e servizi e per contenere il disagio sociale e, in particolare, la disoccupazione causata dalla pandemia.

L’eccezionalità della situazione conduce unanimemente a ricorrere al finanziamento dell’economia in deficit.

Il “deficit”, ovviamente, non è un bancomat, ma solo un’indicazione di bilancio: significa spendere fondi di cui non si dispone. In sostanza, si tratta di ottenere capitali a credito.

 

Leggi il resto dell’articolo

Last Updated on Wednesday, 06 May 2020 11:52
 

Series

Libreria online!

Entra nel Negozio online e acquista i nostri libri!

Acquista online!

Scopri come è facile, comodo e veloce!

Login

To fully access all the areas, the contents and our online bookshop, SUBSCRIBE or login here.





It's free and safe!

bottom
top
bottom

Creative Commons License MC Editrice s.a.s. - 45, Vigevano Street, Milan IT - FC & VAT nr: 11073520154. You accept Terms & Conditions. Powered by Joomla!. Validated: CSS.